Il Giglio

Giglio LanaioliTutti gli scout del mondo, siano essi in divisa o in borghese, portano come distintivo il giglio di pace e purezza. B.P. stesso ci racconta perché lo scelse: ” Nel medio evoGiglio Gei Carlo re di Napoli, aveva – data la sua ascendenza francese – un fiordaliso nel suo stemma; fu sotto il suo regno che il navigatore Flavio Gioia fece della bussola uno strumento pratico e preciso. Ora il quadrante della bussola portava le iniziali delle parole Nord, Sud, Est, Ovest, e poiché in italiano Nord si diceva “tramontana”, egli mise una grande T per indicare il Nord. Ma in omaggio al re fece una combinazione della lettera T con un fiordaliso che era emblema del sovrano, e da allora per disegnare il Nord sulle carte nei disegni e nella bussola fu adottato universalmente questo segno. Il vero significato del nostro distintivo é dunque questo: il giglio che indica la buona direzione senza piegare né a destra né a sinistra il che significherebbe tornare indietro. Le tre punte del giglio ricordano all’esploratore i tre punti della Promessa. BP apportò un’aggiunta facendo scrivere sotto “Be prepared”, “siate pronti”, che ricorGiglio Ascida come lo scout debba essere sempre pronto a compiere il suo dovere, specialmente davanti a situazioni impreviste.
Il primo giglio degli scout cattolici italiani fino alla fondazione dell’AGESCI, lo stesso portato “sul cuore” dagli scout di Argenta, era stato copiato dallo stemma medioevale della Corporazione dei Lanaioli Fiorentini, scolpito nella chiave di volta della chiesa di Sant’Agostino di Genova, sede dei primi scout dell’Associazione Scoutistica Cattolica Italiana. Lo stesso giglio, per iniziativa del Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani (MASCI) dell’Emilia – Romagna, è stato collocato sulla tomba di don Minzoni, che con il suo sangue lo aveva “bagnato” per difendere gli scout.

Distintivo Agesci
Il distintivo scout è composto da un nodo piano, da un giglio con due stelle a cinque punte e da un trifoglio.
Giglio Agesci
  1. Il nodo ci ricorda la fratellanza fra gli scout.
  2. Il giglio e il trifoglio sono i simboli dello scautismo e del guidismo, e rappresentano la fusione dell’Asci e dell’Agi nell’Agesci.
  3. Le punte del giglio e del trifoglio rappresentano i tre punti della promessa.
  4. Le dieci punte delle due stelle ricordano gli articoli della legge.
  5. AGESCI: Associazione Guide E Scout Cattolici Italiani
Il distintivo si porta vicino al cuore sulla divisa scout.