S. M. M. de’ Pazzi

Nata con il quartiere negli anni ‘70, la parrocchia di S.Maria Maddalena de’Pazzi ha avuto vita difficile all’inizio della sua storia: la sua sede veniva spostata in continuazione, talvolta in locali non consoni al suo ruolo. Ma finalmente nel 1983 viene costruita una chiesa in Via G.Zanardini, che sarà la sua sede definitiva. Rispetto a molte altre parrocchie post-moderne di altri quartieri di periferia, simili a “cattedrali nel deserto” per forma e destino di chi nel progettarle ha pensato ad un freddo monumento e non ad un edificio, quello della parrocchia appunto, il cui ruolo centrale nella vita di un quartiere è dato anche dalla sua forma “fisica”, non ci si può lamentare, in particolare il giardino e il campo sportivo di cui dispone ne aumenta ulteriormente il ruolo di punto di aggregazione sociale oltre, ovviamente, a quello spirituale. L’unico “neo” è dato dalla non tanto felice collocazione: se è vero che il ruolo centrale che la parrocchia deve avere in un quartiere è dato anche dalla sua forma “fisica”, è altrettanto vero che esso proviene anche dalla sua collocazione spaziale all’interno di quel quartiere; e nel caso della nostra chiesa forse sarebbe stato meglio se essa fosse stata collocata in una zona più centrale del quartiere, perché in fondo gran parte degli abitanti proviene dalla zona costruita più di recente, e la parrocchia sarebbe stata così equidistante dai due estremi del quartiere. Ciononostante la parrocchia è una dei pochissimi punti di ritrovo del quartiere, e in numerose occasioni è stata determinante nella maturazione delle relazioni sociali degli abitanti del quartiere durante il suo sviluppo. Sembra infatti che la mancanza di un luogo pubblico di incontro sia stata in parte sopperita proprio dalla parrocchia, e ciò vale tanto per le varie associazioni e gruppi parrocchiali, quanto per coloro che di queste associazioni non fanno parte, come comitive di giovani o gruppi di mamme che portano i loro bambini a giocare nel giardino.

La Festa della Parrocchia ricorre l’ultima settimana di Maggio, durante la quale vengono programmati avvenimenti sportivi e culturali. Al termine della settimana, la domenica sera, viene organizzata una grigliata con tutti i parrocchiani, accompagnata da musica dal vivo.